Tu sei qui

Continuità e Orientamento

Orientamento

Al termine del primo ciclo di istruzione l’alunno deve acquisire conoscenze e abilità fondamentali per sviluppare competenze culturali di base nella prospettiva del pieno sviluppo della persona.

La scuola deve quindi aiutarlo ad elaborare il senso della propria esperienza per prepararlo ad affrontare il mondo, deve accompagnarlo ad assumere maggior consapevolezza di sé, ad avviarsi a costruire un proprio progetto di vita.

Se la scuola in generale svolge un ruolo educativo e di orientamento, questo è vero in particolare per la scuola del primo ciclo che prepara lo studente alle scelte decisive della vita, lo aiuta a comprendere i propri punti di forza e le proprie capacità, favorisce l’orientamento verso gli studi successivi.

Per questo il nostro Istituto Comprensivo include nel curriculum degli alunni due importanti percorsi che li accompagnano dal primo anno della scuola secondaria di primo grado fino al terzo anno della stessa: uno dedicato all’orientamento e uno dedicato all’educazione all’affettività. Essi offrono nei tre anni, spesso intrecciandosi, esperienze didattiche aperte e stimolanti, finalizzate a suscitare la riflessione su di sé e sul mondo, a suscitare un pensiero analitico e critico, a leggere le proprie emozioni e a gestirle, a porsi degli obiettivi e a perseguirli, a sviluppare il senso di responsabilità verso sé stessi, gli altri, il mondo.

Le scuole di Caponago e di Cavenago hanno storicamente declinato in modo diverso questi percorsi; i due progetti offrono infatti esperienze concrete diverse, funzionali alle rispettive utenze, ma sono entrambi costruiti sulla base di comuni metodi didattici e di finalità educative condivise.

Continuità

L’Istituto Comprensivo presta particolare attenzione ai momenti di passaggio tra gli ordini di scuola (Infanzia-Primaria; Primaria-Secondaria) per promuovere un passaggio sereno e per facilitare la conoscenza del nuovo ambiente scolastico. I docenti predispongono la trasmissione di informazioni relative a comportamenti, abilità e difficoltà emerse negli alunni, durante le attività di osservazione svolte nel corso dell’anno scolastico.

Scuola dell’Infanzia: i bambini neoiscritti  vengono accolti  in una giornata del mese di maggio  con la “giornata di preinserimento”.  A settembre, in concomitanza con l’inizio delle attività didattiche sono previsti momenti di accoglienza nella scuola con inserimenti graduali a piccoli gruppi.

Scuola Infanzia – Primaria – Secondaria: sono previsti momenti di incontro e condivisione di esperienze tra alunni e tra docenti.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.61 del 08/11/2018 agg.15/11/2018